SMAU: Al fianco dell’innovazione abruzzese

[et_pb_de_mach_post_meta display_inline=”on” _builder_version=”4.17.3″ _module_preset=”default” meta_item_font=”Font testo|600|||||||” meta_item_font_size=”16px” global_colors_info=”{}”][et_pb_de_mach_post_meta_item label_name=”Postato il ” link_item=”off” post_date_custom=”d M Y ” _builder_version=”4.17.3″ _module_preset=”default” meta_item_font=”Font testo||||||||” global_colors_info=”{}”][/et_pb_de_mach_post_meta_item][/et_pb_de_mach_post_meta]

Lo scorso 22 novembre nell’ambito del Forum Visionaria è intervenuto l’amministratore delegato di Smau, Valentina Sorgato (foto), per presentare agli operatori economici regionali l’intero percorso di attività dell’ecosistema dell’innovazione abruzzese al fianco di SMAU per il 2023. SMAU da oltre 50 anni è la prima piattaforma italiana che collega le aziende all’intero ecosistema dell’innovazione: startup, incubatori, acceleratori, partner tecnologici, pubbliche amministrazioni, seguendo le dinamiche dell’innovazione aperta. Con oltre 50.000 imprese provenienti da tutti i settori produttivi coinvolte ogni anno, SMAU è la piattaforma di riferimento per dialogare direttamente con i protagonisti dell’ecosistema dell’innovazione italiano e internazionale.

In occasione di Visionaria è stato presentato il percorso di attività internazionale e nazionale in programma per il 2023 che verrà svolto grazie al contributo della Regione Abruzzo, Dipartimento
Sviluppo Economico – Turismo, nel quadro del Progetto di sviluppo dell’Internazionalizzazione e sarà coordinato da Agenzia di Sviluppo, Azienda speciale della Camera di Commercio Chieti Pescara.
Nello specifico il progetto sarà articolato nella partecipazione a due delle tre tappe tra SMAU Parigi, SMAU Londra e SMAU San Francisco e nell’evento internazionale di Miano previsto per ottobre 2023. La partecipazione delle aziende reginali al progetto SMAU avrà l’obiettivo di sviluppare relazioni commerciali, partnership industriali e finanziarie, progetti di open innovation e attività di coinnovazione e favorire processi di cross-fertilization interregionale e internazionale. La prima call relativa ai roadshow esteri, in partenza il prossimo 21 dicembre, sarà rivolta a specifiche
categorie di operatori: startup, PMI innovative, imprese di successo attive nei settori più distintivi per il territorio, poli per l’innovazione, acceleratori e incubatori, agenzie regionali e referenti istituzionali.

Promozione e commercializzazione del settore dell’innovazione (imprese, startup, centri di ricerca e sistema universitario) presso gli altri sistemi produttivi nazionali e internazionali; valorizzazione e
promozione dei casi di successo e delle buone pratiche già presenti sul territorio regionale; attivazione dell’incontro diretto – matching – tra operatori ambito regionale e gli operatori nazionali e
internazionali questi e molti altri gli obiettivi prefissati da progetto con Smau.

Non attendete a candidarvi per entrare nel circuito

Sara Napoleone
Adoro fare lunghe passeggiate immersa nella natura perché come diceva Eddie Cantor mi permette di rallentare e godermi la vita perché andando veloce non è solo il panorama che perdo ma anche il senso di dove sto andando e perché.

Leggi anche